domenica 4 dicembre 2011

PIZZA CAKE

E' con mooooolta ma molta ma moooooooooooooooooolta soddisfazione che vi mostro la mia ultima fatica: la PIZZA CAKE! Voglio solo dirvi 2 parole sulla realizzazione e poi passo la parola....alle foto che davvero spero vi parliano da sole!
Innanzitutto tengo a dire che la torta è per il mio Homo il quale ha una certezza nella vita: LA PIZZA! Non si stancherebbe mai di mangiarne, a star con lui potrebbe venirvi il disgusto più estremo per questa ottima pietanza ma lui NIENTE, imperterrito insiste: in pizzeria, a casa da asporto, surgelate, fatte da lui, al taglio, al forno, ancora filante o fredda! Una costante però sulla quale non si transige:  SOLO E SEMPRE PIZZA MARGHERITA! Non esistono altre pizze per lui! Per questo potevo sbizzarrirmi per la mia torta arricchendo la superficie della mia pizza con tanti altri simpatici condimenti e senza dubbio mi sarei tanto divertita io nel realizzarli ma non sarebbe stato un regalo veritiero e azzeccato per il mio compagno! Le patatine sono un di più che spesso accompagna l'attesa prima della pizza, raramente se le concede pur amandole, per una questione di linea, ma quando avviene, essse sono rigorosamente accompagnate da un goccio di Ketchup! Infine , è un amante della birra e ho voluto offrirgli un bel boccale di Mythos perchè è la birra della sua, anzi nostra, amata Grecia!
La base è un pds con doppia farcia:
La prima è una crema all'amaretto ottenuta portando a bollore 200 ml di amaretto con 250 ml di panna hulalà e 150 ml di latte; messo a bollire e nel frattempo montato 3 turli con 150 gr di zucchero e 40gr di miscela di farina e amido Molino Chiavazza; appena il composto sul fuoco inizia a bollire verso il mix uovo zuk e farina e come l tutto inizia a sbuffare giro a tempo pochi istanti la crema si addensa e spengo. UNa volta fredda ho aggiunto qualche cucchiaiata di panna montata hulalà e 50 gr ca di amaretti sbriciolati.
La seconda è una vellutata al cocco; l'ho chiamata così perchè è una crema pasticcera al delicato sapore di cocco ottenuto insaporendo il latte utilizzato con del cocco rapè che ho lasciato in ammollo per un'oretta e poi portato più volte a ebollizione e infine filtarto il latte che ormai era ufficialmente "al cocco"! Non ho quindi volutamente dato alla crema un sapore marcato utilizzando latte di cocco o lasciando il cocco rapè al suo interno.
La bagna è acqua zucchero e vaniglia.
Copertura e decorazioni in Pasta di Zucchero.




















Mi scuso per l'infinità di foto ma non sapevo scegliere! In una foto ho messo la mia pizza vicino a una vera...indovinate qual è l'una e qial è l'altra???!!!

1 commento:

  1. Complimenti, sembra proprio una pizza margherita! Vorrei provare a farla anche io, mi spiegheresti come hai fatto a fare l'olio e l'effetto lucido?

    RispondiElimina

LinkWithin

Related Posts with Thumbnails